GIUSTIZIA FISCALE

TUTELARSI DAL FISCO PRIMA DOPO E DURANTE TUTTI I SEGRETI

 

 

TUTELARSI DAL FISCO PRIMA DOPO E DURANTE TUTTI I SEGRETI

 

La premessa per ogni buona ed efficiente difesa sia nel settore civile, sia penale ed a maggior ragione in quello Fiscale è studiare, valutare ed applicare la migliore strategia possibile in modo tempestivo . Nel processo tributario e comunque ogni volta che il contribuente si trovi a fronteggiare le pretese fiscali si creano delle condizioni di sfavore pe lo stesso : Il contribuente si misura non con un antagonista che ha gli stessi poteri e prerogative, ma con un soggetto come l’Agenzia delle Entrate e Riscossione o Ente Locale ( per le imposte locali ) che evidentemente gode di una posizione di privilegio ed un insieme di risorse e sistemi di indagine nettamente superiori al semplice cittadino- contribuente.

Appare quindi fondamentale, quando il “ FISCO” aziona il proprio potere di accertamento, affidarsi fin dall’inizio del primo atto notificato a professionisti specialisti del settore e soprattutto a professionisti che oltre alle competenze tecniche abbiano una pratica concreta sul “campo di battaglia” ,in poche parole che conoscano i meccanismi di difesa e i tempi in cui intervenire e abbiano conoscenza dei sistemi e logiche che governano l’apparato burocratico –fiscale.

Diffidate sempre da colui che senza esaminare accuratamente gli atti di accertamento e gli atti impositivi dell’agenzia delle Entrate cerchi di persuadervi che in ogni caso è più conveniente pagare.

Non confidate solo sul fatto che non si sarebbe evaso nulla. Il Fisco può eseguire nei confronti del contribuente anche degli accertamenti che non traggono sempre la loro origine da comportamenti di evasione contributiva oggettiva. Spesso gli accertamenti del Fisco sono di carattere presuntivo e fondati su presunzioni semplici, cioè per nulla gravi, precisi e concordanti. Ciò significa che funzionari verificatori potranno , mediante semplici presunzioni, sostenere qualsiasi cosa e poi pervenire a tutto ed al contrario di tutto nulla o viceversa, senza avere a disposizione delle vere prove certe ma solo semplici indizi che spesso non corrispondono per nulla alla realtà. In questa fase occorre essere assistiti da professionisti esperti che potranno interagire con i funzionari del Fisco e consigliare la migliore strategia difensiva.

Nella convenzione triennale 2018-2010 che il Ministero dell ’Economia ha stipulato con l’Agenzia delle Entrate c’è un indicatore che stabilisce che il 94% dei controlli fiscali deve avere esito positivo.

L’importanza di essere assistiti, fin dalla notifica del primo atto impositivo. è fondamentale. Il consiglio della strategia migliore da adottare sia prima di un eventuale giudizio che in fase di difesa giudiziale è quello che può determinare la salvezza o meno di un’attività.

Già nel contraddittorio che si può instaurare con l’amministrazione Finanziaria, prima ancora di decidere o meno, di difendere i propri diritti davanti al Giudice, si possono creare i presupposti per una positiva conclusione della vicenda o addirittura se mal consigliati, compromettere maggiormente le aspettative di uscire indenni o quasi dalle pretese del Fisco. Per fare un esempio se un contribuente, durante il contraddittorio con i funzionari fiscali accettasse una certa percentuale di ricarico della merce venduta, tale dichiarazione, verbalizzata, in fase stragiudiziale, potrebbe essere successivamente, considerata come confessione stragiudiziale ed utilizzata per legittimare l’accertamento induttivo del Fisco.

Apriamo gli occhi e, soprattutto, agiamo consapevolmente per prevenire. La scelta del professionista che assiste il contribuente è spesso la fase più delicata di tutto il percorso che dovremmo affrontare per riuscire a far venire meno le pretese del Fisco.

Questo video del Dott.Gaetano Vilnò vi spiega ulteriori possibilità

 

 

Ulteriori informazioni  e consulenza Centralino 0521.247673

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su